skip to Main Content
+39.0731.215159 info@fabrizifamily.it
Ricette Autunnali Marchigiane

Le ricette marchigiane dell’autunno

Paesaggi da sogno, prodotti di stagione e tante ricette deliziose: l’autunno nelle Marche è un momento magico e goloso. Un mix di emozioni che scalda il cuore e rinfranca lo spirito attraverso la riscoperta di ricette tipiche marchigiane a base di prodotti di stagione, come tartufi di Acqualagna, mele dei monti Sibillini, funghi di montagna, formaggi di fossa, il tutto accompagnato da ottimo vino novello. Pronto a prepararle insieme?

L’autunno” – sosteneva Albert Camus – “è una seconda primavera, dove ogni foglia è un fiore”. A giudicare dal numero di prodotti di stagione tipici di questo periodo si direbbe davvero così.

Nelle Marche l’autunno è quel momento magico in cui i monti Sibillini si colorano di fantasia. Un ultimo sprazzo di gioiosa vitalità prima del lungo riposo invernale. Le spiagge si svuotano e tornano ad animarsi le colline. È il momento del tartufo, della vendemmia del Verdicchio e del Piceno, della raccolta di olive, mele e funghi.

Sapori veri e genuini, in grado di portare in tavola l’essenza di una regione, la sua storia antica e il piacere di condividere con chi ami un momento davvero speciale. Tra le ricette marchigiane d’autunno troviamo quelle a base di ingredienti di stagione, come quelli appena citati e ancora molti altri. Scopriamone alcune.

Ricetta al tartufo bianco di Acqualagna

Che olive, funghi e tartufi siano tra i prodotti di punta della cucina marchigiana è cosa nota, ma con il “bianco di Acqualagna” si toccano vette inimitabili. Si tratta di una delle varietà più note e pregiate in Italia.

La raccolta del tartufo bianco di Acqualagna avviene all’incirca dall’inizio di settembre alla fine di dicembre, nei dintorni del piccolo paese di Acqualagna, in provincia di Pesaro Urbino, oggi capitale internazionale del tartufo.

Proprio qui, infatti, a seconda della stagione, le condizioni pedoclimatiche permettono la ricerca di diverse varietà di tartufi, di cui il bianco autunnale è certamente il più pregiato. Il prezzo del tartufo bianco di Acqualagna è arrivato in passato (e potrebbe ancora arrivare) a 5mila euro al kg, in base alle quotazioni annuali del tartufo e allo stato del tartufo rinvenuto.

Il suo utilizzo è quindi, com’è intuibile, da riservare per preparazioni davvero speciali. Perfetto per tortelli, polenta al profumo di tartufo, zuppe e creme di zucca, il tartufo di Acqualagna è però insuperabile con la più classica, e deliziosa, ricetta a base di tartufo: le pappardelle.

Scontata o meno che possa apparire, la vera scoperta di questo ingrediente parte delle basi della cucina popolare. Da ricette fuori dalle proposte più gourmet e più incentrate sulla tradizione regionale e, più nello specifico, sulla cucina tipica del Montefeltro marchigiano.

Per farlo, non puoi mancare all’annuale fiera del tartufo di Acqualagna, che ogni anno tra ottobre e novembre richiama migliaia di amanti del tartufo provenienti da ogni dove!

Risotto alle Mele dei Monti Sibillini: una ricetta raffinata

Sebbene il loro sapore sia ideale per la preparazione di torte e crostate con confettura di mele, le mele rosa dei Monti Sibillini possono essere utilizzate, come abbiamo visto, per arricchire piatti a base di carne, contorni e insalate.

Oggi ne proponiamo un’altra variante, certamente non annoverata tra le tipiche ricette marchigiane, ma senza dubbio deliziosa: il risotto alle mele rosa.

LA TUA REGIONE, NEL PIATTO

Fabrizi Family seleziona per te i migliori prodotti 100% marchigiani: mieli, marmellate e confetture della tradizione da produttori certificati.

GUARDA LE OFFERTE

Risotto alle mele rosa dei monti sibillini: una ricetta insolita

Di facile e veloce preparazione, per questo piatto hai bisogno di:

  • 320 g di riso;
  • 1 cipollina bianca dolce;
  • 6 mele rosa dei Monti Sibillini;
  • burro, parmigiano, pepe rosa, sale e brodo vegetale q.b;
  • 1 bicchiere di vino Verdicchio bianco.

Trita la cipolla in modo sottile e mettila a dorare in un tegame a fuoco lento con una noce di burro e del pepe macinato. Dopo 1 minuto o 2, unisci il riso girandolo nel tegame per farlo tostare e insaporire. Sfuma con il vino e lascia sbollentare fino a far evaporare l’alcool.

Manteca la cottura del riso con l’aggiunta di brodo vegetale man mano che si asciuga. Nel frattempo, sbuccia le mele tagliandole a tocchetti. Falle saltare in padella con un altro po’ di burro e sale, unendole al riso a 5 minuti dalla fine della cottura di quest’ultimo.

Prima di servire, lascia sciogliere burro e parmigiano nel riso con un’aggiunta di pepe, menta piperita e coriandolo.

Vino e formaggi novelli: alla scoperta delle Marche golose

I mesi autunnali sanciscono il ritorno di altri due grandi ambasciatori della tavola marchigiana: olio e vino novello. Del primo abbiamo già parlato in questo articolo, scopriamo allora insieme anche il secondo.

I vini delle Marche vantano una storia antica quanto pregiata, proprietà organolettiche uniche e varietà di pregio, come il Verdicchio dei Castelli di Jesi (di oltre 600 anni di storia), il rosso Piceno o il Pecorino Falerio. Vini dal carattere gentile e assertivo, che da sempre raccontano la storia e il temperamento di questa regione anche grazie al loro perfetto abbinamento con i suoi piatti tipici, da quelli robusti di carne ai brodetti di pesce tradizionali.

Formaggio di fossa

Alla fine di Novembre è, inoltre, legato il primo assaggio di un altro illustre prodotto tipico locale: il formaggio di fossa. Stagionato in ambienti ipogei a temperatura controllata, questo formaggio si contraddistingue per il caratteristico aroma acquisito nei circa 90 giorni di stagionatura sotto terra.

Un prodotto perfetto da degustare con un rosso piceno o Lacrima di Morro d’Alba e miele delle Marche, per un aperitivo raffinato e profumato della tua regione preferita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Back To Top