skip to Main Content
+39.0731.215159 info@fabrizifamily.it
Donna Golosa

Tutti a dieta: ecco i prodotti insospettabili con basso contenuto di zuccheri

Olio, miele e marmellate. Ma attenzione: i cibi non sono tutti uguali. Vediamo perché.

Un’alimentazione sana, insieme ad una corretta attività fisica, rappresenta la regola fondamentale per mantenersi in forma. Ma non solo: mangiare “bene” è importante soprattutto per i più pigri, per chi cioè, per le ragioni più disparate, non pratica sport o svolge un lavoro sedentario. È importante sapere che non è sbagliato consumare grassi e zuccheri, fondamentali in ogni dieta, ma è essenziale bilanciarli, facendo attenzione a non esagerare.

In quest’ottica, ridurre il consumo di zuccheri e grassi rappresenta certamente un punto fondamentale per il tuo benessere. Un recente rapporto sul tasso di obesità in Italia ha evidenziato quanto questo fenomeno sia diffuso e interessi soprattutto i più piccoli. Il 36% dei cittadini del nostro Paese è, infatti, a rischio obesità e quindi a problemi ad essa correlati. Tra questi, purtroppo, il segmento maggiore è quello di bambini e giovanissimi, dai 5 ai 19 anni.

Ma se merendine, cereali, snack e bibite gassate costituiscono i principali indiziati di un’alimentazione sbilanciata è altrettanto vero che è oggi possibile trovare zuccheri, coloranti e ingredienti addizionali nei cibi più insospettabili, perfino nei cosiddetti “sugar free”. La qualità del cibo presente sugli scaffali dei nostri supermercati è scesa sensibilmente nel corso degli ultimi vent’anni. Un trend dettato, in particolar modo, dalla necessità di offrire prezzi più bassi per una maggiore competitività a scapito, naturalmente, della qualità.

Allo stesso modo hanno, però, iniziato a spopolare alimenti leggeri e salutari, del tutto sconosciuti fino a pochissimi anni fa. È il caso, per esempio, dei cibi considerati “superfood” ma in realtà varianti meno note di grano, spezie e legumi. Parliamo di quinoa, curcuma, miglio, amaranto, zenzero e simili. Alimenti dalle proprietà eccezionali ma spesso contraddistinti da una filiera tutt’altro che corta (Cina, Nord Africa e Sud America i principali Paesi produttori), poca tracciabilità, utilizzo di pesticidi.

Prediligere i sapori della nostra tradizione, con particolare attenzione a quelli con minor contenuto di zuccheri (specie raffinati), è un buon modo per assicurarsi cibo di qualità e per sostenere piccoli produttori insieme alle eccellenze del territorio. Forse non è un caso che le Marche siano diventate la regione italiana con il tasso di longevità più alto grazie soprattutto ai suoi prodotti tipici e alla qualità che li contraddistingue. Vediamo quali sono gli alimenti con minor presenza di zuccheri da inserire nella propria quotidianità, per riscoprire ogni giorno il gusto autentico dello stare bene.

Olio extravergine d’oliva: base di un’alimentazione sana

Com’è noto, la Dieta Mediterranea è considerata tra le più genuine al mondo. Alla base, alimenti freschi, leggeri e di stagione, formaggi e latticini magri e, soprattutto, un filo d’olio per insaporire il tutto.

L’olio Extravergine d’Oliva è il grande alleato di una cucina a ridotto contenuto di grassi. Grazie alla presenza di agenti fenolici, l’extravergine di oliva contribuisce a contrastare l’insorgenza di patologie come il diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari. È però importante leggere bene l’etichetta e scegliere oli certificati ottenuti mediante metodi di lavorazione in grado di garantirne la massima qualità. Ecco una lista dei principali benefici di questo alimento.

Frutta, succhi di frutta, estratti e centrifugati

La frutta contiene zuccheri essenziali al benessere fisico, in modo bilanciato e naturale. Per questo è consigliabile consumarla a colazione o tra un pasto e l’altro, in modo da assicurarsi il giusto apporto calorico quotidiano in modo leggero e sostenibile per l’organismo.

VISITA IL NOSTRO SHOP ONLINE

Fabrizi Family seleziona per te i migliori prodotti della natura: mieli, marmellate e confetture della tradizione da produttori certificati. Non hai mai comprato online?

INIZIA DA QUI

Ma attenzione: succhi di frutta, macedonie e estratti preconfezionati, molto spesso, contengono zuccheri aggiunti. Molto meglio sarebbe, quindi, consumare frutta fresca o preparare in casa i propri succhi di frutta.

Per farlo è possibile acquistare un estrattore o centrifuga con una spesa tutto sommato ridotta. Preparare i propri succhi seguendo le ricette che preferisci, imbottigliarli in vetro (nelle classiche bottiglie da passata o anche in barattoli per conserve) e cuocerli a bagnomaria per circa 15 minuti. In questo modo puoi ottenere il classico effetto “sotto vuoto” in barattolo senza alterare il gusto o le proprietà del succo, e conservare i succhi di frutta fatti in casa anche per un mese, per consumarli quando preferisci.

Miele e marmellate non sono tutti uguali

Colazione e merenda rappresentano i momenti della giornata in cui solitamente ci concediamo qualche sgarro alla routine della dieta. Quando inizi un regime alimentare controllato, quindi, presta grande attenzione a questi spuntini, cercando di preferire alimenti salutari e leggeri.

Tra questi, certamente, puoi attingere a mieli, confetture e marmellate, con le quali è possibile preparare merende creative, gustose e leggere come questa. Ma anche in questo caso è fondamentale leggere bene l’etichetta per evitare di cadere in inganno.

  • Miele

Il miele rappresenta il dolcificante a ridotto contenuto di zuccheri per antonomasia. La sua composizione, infatti, contiene in particolar modo fruttosio, estratto dalle api attraverso il processo di trasformazione del polline. Mieli di bassa qualità sono spesso “allungati” con soluzioni a base di glucosio (letteralmente: acqua e zucchero), che incrementano notevolmente il valore calorico del prodotto.

Inoltre, il miele è tra i prodotti più importanti per la filiera agroalimentare italiana, in particolar modo di tantissimi piccoli produttori italiani. Se vuoi scoprire come scegliere un miele di qualità, leggi i consigli di veri esperti in materia.

  • Marmellate e confetture

La differenza tra le due l’abbiamo spiegata in un precedente articolo ma, alla base, c’è una questione che l’accomuna entrambe. Marmellate e confetture possono essere prodotte in due modi: a base di zucchero o a base di frutta. La prima è, certamente, la forma più economica, la più utilizzata per le marmellate industriali.

Lo zucchero costa meno della frutta. Utilizzarne, quindi, in quantità maggiore significa risparmiare sul prezzo finale. Una marmellata con alti quantitativi di zucchero, però, non può considerarsi salutare quanto una preparata con meno, o zero, presenza di questo ingrediente.

Per questo, dopo essere stati premiati in Europa per la qualità del nostro miele, Fabrizi Family ha scelto di lanciare la prima linea di marmellate senza zuccheri aggiunti e senza pectina, fatte solo con il 100% di frutta, come la ricetta delle nostre nonne.

Puoi trovarle tutte qui e puoi provarle subito, acquistandole online e ricevendole comodamente a casa tua. Resterai stupito dal gusto autentico e dal sapore di frutta preservato fino all’ultimo sentore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Usiamo WooCommerce come sistema di acquisto. Per il carrello e l'elaborazione degli ordini verranno memorizzati 2 cookies. Questi cookie sono strettamente necessari e non possono essere disattivati.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Back To Top